Consigliera di Fiducia

La Consigliera di Fiducia, nominata dal Magnifico Rettore, è una figura super partes chiamata all’ascolto e al dialogo a sostegno del personale docente e tecnico-amministrativo dell’Ateneo in materia di discriminazione, molestie sessuali e morali, vicende di mobbing, nonché di mancato rispetto dei valori e delle regole enunciate nel Codice Etico e di Comportamento di Ateneo.

La Consigliera di Fiducia ha come referente ultimo il Magnifico Rettore. Opera a favore delle pari opportunità, della valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, nelle situazioni di disagio psico-fisico correlato a difficili dinamiche relazionali. 

La Consigliera, pur non godendo di potestà di azione in giudizio, nell’ambito delle sue competenze opera con autonomia funzionale e favorisce azioni di prevenzione e di risoluzione; promuove, in collaborazione con le strutture accademiche, le culture di genere e antidiscriminatorie.

Nello svolgimento della sua funzione, la Consigliera di Fiducia può avvalersi della collaborazione di esperti. L’Amministrazione fornisce alla Consigliera di Fiducia tutte le informazioni utili riguardanti i casi sottoposti alla sua attenzione.

Coloro che si rivolgono alla Consigliera di Fiducia hanno diritto alla massima riservatezza. 

L’incarico di Consigliera di Fiducia  è ricoperto dalla Prof.ssa Rita Monticelli.

Come rivolgersi alla Consigliera di Fiducia

La Prof.ssa Monticelli riceve su appuntamento da concordare contattandola via e-mail (consiglieredifiducia@unibo.it) o telefonicamente (339 3057503). La sede e gli orari di ricevimento saranno comunicati direttamente a coloro che le si rivolgono.

Tutti i contatti, le informazioni e i contenuti dei colloqui con la Consigliera di Fiducia sono trattati riservatamente, a cura della Prof.ssa Monticelli.