Assetto Organizzativo Prevenzione della corruzione e trasparenza

L’Ateneo di Bologna, come ogni altra pubblica amministrazione, in base alla Legge n. 190/2012 e al Piano Nazionale Anticorruzione è tenuta a nominare un dirigente responsabile della prevenzione della corruzione e a dotarlo di risorse qualificate; ad adottare e pubblicare un piano triennale e aggiornato annualmente che definisca la strategia dell’ente in materia.

Cosa si intende per Corruzione e Prevenzione

Il concetto di corruzione è più ampio di quello penalistico. La prevenzione della corruzione in sintesi è la strategia dell’ente per prevenire, sfavorire comportamenti e scelte organizzative contrastanti con la cura dell’interesse pubblico e che pregiudichino l’affidamento dei cittadini  nella buona e imparziale amministrazione.

L’assetto organizzativo

Dal 2013 L’Ateneo Bolognese ha nominato il dirigente responsabile ed una unità professionale di supporto. A dicembre 2016 è stato formalizzato un sistema di ruoli e responsabilità in corso di attivazione. Il sistema è finalizzato ad assicurare un maggiore raccordo e coordinamento in materia e ad affrontare in particolare le innovazioni  dalla riforma del 2016 sulla trasparenza, importante strumento della prevenzione della corruzione.

Il Dirigente Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Il Dirigente responsabile è il dott. Leonardo Piano. Le sue competenze e responsabilità sono previste dalla Legge 190/2012. In sintesi il Dirigente:

  • propone il Piano di Prevenzione della Corruzione e ne verifica l’attuazione;
  • è il punto di riferimento della strategia di prevenzione  della corruzione che in ogni caso coinvolge l’intera organizzazione e molti soggetti;  
  • svolge un’attività di controllo sull’adempimento da parte dell’amministrazione degli obblighi di pubblicazione;
  • riceve le richieste di accesso civico semplice, per informazioni o dati oggetto di pubblicazione obbligatoria;
  • svolge la regia complessiva della predisposizione del Piano di prevenzione della Corruzione in costante coordinamento con i dirigenti e le strutture dell’Amministrazione.

Unità professionale - referente gestionale per le strutture in materia di anticorruzione

La responsabile è la dott.ssa Daniela Liuzzi. Assicura il costante e aggiornato supporto giuridico e organizzativo alle attività in raccordo con il Dirigente Responsabile. Principali attività:

  • supporto al processo di gestione del rischio, compresa l’analisi, valutazione e relativa individuazione delle misure di prevenzione del fenomeno corruttivo;
  • presidio costante dei rapporti con le strutture di Ateneo per tutti gli aspetti di facilitazione nell’analisi dei processi;
  • supporto alla gestione delle relazioni interne ed esterne necessarie per lo sviluppo delle ulteriori misure di prevenzione previste dalla normativa;
  • supporto alla redazione delle relazioni e del Piano di Prevenzione della Corruzione;
  • collegamento con le funzioni della trasparenza e della performance;
  • raccordo con gli addetti locali delle strutture in relazione al Piano e aggiornamento dei referenti.

Sistema dei ruoli in corso di attivazione

Sono state individuate ulteriori funzioni  per le quali sono in corso i bandi di mobilità:

  • una funzione specialistica di supporto operativo alle strutture in tema di trasparenza con riferimento alla pubblicazione dei dati;
  • una funzione professionale che assicuri l’istruttoria delle richieste di accesso civico semplice e generalizzato (Foia).