ABIS - Unità professionale Supporto alle attività degli organi SBA e dello sviluppo di nuovi modelli gestionali per le biblioteche

Paolo Albertazzi

Responsabile

Mission

Supportare il Dirigente nel raccordo con il Sistema Bibliotecario e i suoi Organi e garantire il raccordo con le biblioteche per gli aspetti connessi allo sviluppo di nuovi sistemi gestionali, con particolare riferimento alla gestione delle task force di personale, alla standardizzazione dei servizi e al raccordo per l’insediamento delle biblioteche nei nuovi insediamenti logistici.

     

    Principali attività

    • garantire supporto qualificato al Presidente e agli Organi del Sistema Bibliotecario di Ateneo, anche al fine di supportare l’implementazione di quanto deliberato negli Organi di Ateneo, garantendo una funzione di raccordo tra le diverse istanze del Sistema;
    • assicurare la verbalizzazione del Comitato d’Indirizzo del Sistema Bibliotecario di Ateneo;
    • supportare il cambiamento per l’adeguamento delle biblioteche ai Regolamenti di Ateneo e alle nuove normative;
    • supportare il dirigente per la gestione del personale bibliotecario nelle task force di Ateneo, raccordando i fabbisogni delle biblioteche, anche in collegamento con l’Area del Personale
    • garantire un supporto qualificato al Sistema Bibliotecario e all’Area per il raccordo delle istanze connesse all’insediamento delle biblioteche nei nuovi plessi logistici;
    • raccordare i cambiamenti negli assetti delle biblioteche anche sotto il profilo organizzativo e gestionale;
    • assicurare il supporto alla disciplina o regolamentazione e alle relative modifiche nell’ambito dei servizi bibliotecari;
    • assicurare la propria consulenza per quanto attiene gli aspetti bibliotecari nell’ambito di accordi quadro e convenzioni di competenza dell’Area, in particolare con enti esterni all’Ateneo non rientranti nelle competenze delle altre unità organizzative dell’Area;
    • garantire il coordinamento degli aspetti relativi alla sicurezza per tutte le strutture bibliotecarie dell’Area anche ai fini dell’aggiornamento del Documento di valutazione del rischio delle strutture.