AFORM - Settore Progettazione didattica e quality assurance

Carla Monti

Responsabile

Mission

La mission del Settore è assicurare la definizione dell’offerta formativa di Ateneo, l’emanazione dei Regolamenti di Ateneo sulla didattica, degli ordinamenti e dei regolamenti didattici dei corsi di studio garantendo il rispetto della normativa nazionale e di Ateneo, presidiare il corretto ed efficace svolgimento dei processi di programmazione per l’istituzione e l’attivazione dei corsi di studio. Persegue lo sviluppo del sistema di Quality assurance dei corsi di studio, delle scuole di specializzazione, dei corsi di Master Universitario e degli altri corsi professionalizzanti, consolidando il sistema di Ateneo per l’Assicurazione della qualità in coerenza con le indicazioni dell’agenzia nazionale (ANVUR) e con le linee guida europee.

 

Principali attività

  • assicurare l’offerta formativa di Ateneo attraverso l’istituzione e l’attivazione di Corsi di studio, Scuole di specializzazione, corsi di Tirocinio formativo attivo e degli altri corsi di perfezionamento per il conseguimento di specializzazioni per gli insegnanti, nonché la gestione giuridico-normativa e organizzativo-gestionale delle attività ad essi correlate;
  • gestire le procedure per l’emanazione e la modifica del Regolamento Didattico di Ateneo, del Regolamento Studenti, del Regolamento corsi di studio a numero programmato e degli altri regolamenti di Ateneo sulla didattica, degli Ordinamenti e dei Regolamenti didattici di  corso di studio;
  • supportare gli Organi di Ateneo per la definizione delle linee guida in materia di progettazione dei corsi di studio e per l’applicazione delle normative sulla didattica su tematiche trasversali;
  • ­Gestire le Banche Dati Ministeriali per l’attivazione, la gestione e l’accreditamento e il numero programmato dei corsi di studio, scuole di specializzazione, corsi di tirocinio formativo  attivo, corsi di perfezionamento per gli insegnanti e delle Banche Dati di Ateneo per le parti di competenza;
  • ­supportare lo sviluppo del sistema di Ateneo per l’assicurazione della qualità della didattica, coadiuvando il Gruppo di Assicurazione della Qualità e il Presidio della Qualità di Ateneo (per le attività relative alla didattica);
  • collaborare con gli altri Settori dell’Area della Didattica e con le altre Aree dell’amministrazione per costruire un sistema di trasparenza, che fornisca ai portatori di interesse le informazioni più rilevanti sulle attività formative dei Corsi di Studio e del post lauream;
  • ­collaborare con l’Area Finanza e Partecipate e il Cesia, in particolare con il Settore Programmazione e Supporto alla Valutazione per predisporre gli strumenti utili al monitoraggio dei risultati delle attività formative e mantenere un sistema integrato tra assicurazione di qualità e le altre attività di valutazione e controllo;
  • collaborare con l’Area Relazioni Internazionali per l’assicurazione di qualità nelle attività connesse all’internazionalizzazione;
  • ­interpretare le linee guida nazionali ed europee relative alla Quality Assurance e veicolare i contenuti, nel rispetto delle specificità delle Scuole e dei Corsi di studio, garantendo al contempo omogeneità d’utilizzo e favorendo la costruzione di reti di collaborazione per lo scambio di buone pratiche;
  • supportare i Coordinatori dei Corsi di Studio e i Presidenti delle Scuole nell’utilizzo degli strumenti per l’autovalutazione e il miglioramento della qualità della didattica;
  • supportare la progettazione dei Corsi di Studio e del post lauream in coerenza con linee guida nazionali e internazionali in particolare sul tema della domanda di formazione e confronto con le parti sociali;
  • cura lo sviluppo dei sistemi di rilevazione dell’opinione dei partecipanti alle attività formative e degli esiti occupazionali, mantenendo i rapporti con altre aree dell’amministrazione e enti esterni;
  • supportare la partecipazione dell’Ateneo a progetti e sperimentazioni nazionali e internazionali sul tema della qualità della didattica;
  • gestire le relazioni con gli Organi Ministeriali, i Campus, le Strutture dell’Ateneo ed altri soggetti interni ed esterni per la definizione e pubblicazione dell’Offerta formativa.