Annuario

L'Annuario è un prodotto editoriale che ha inteso da sempre fotografare l’Alma Mater nel tempo, nelle sue attività e produzioni.

L’Annuario, nella sua attuale versione, contiene tutte le informazioni relative alla struttura generale dell’Ateneo e ai suoi servizi: organi e consessi accademici, scuole, dipartimenti e offerta formativa. Contiene inoltre gli elenchi del personale docente e del personale tecnico amministrativo, dei laureati, dei laureati ad honorem e dei diplomati; degli ospiti, degli eventi e delle manifestazioni principali riportate in cronaca. È presente anche un'ampia sezione di dati storici e statistici relativi agli studenti iscritti e laureati, alla consistenza numerica del personale docente e amministrativo, all’edilizia e ai bilanci.

Nel 1847 Serafino Mazzetti redige un "Repertorio di tutti i professori antichi, e moderni, della famosa università e del celebre Istituto delle Scienze di Bologna", nel quale sono riportati tutti i docenti a partire dal XII secolo. Degno di menzione anche il testo dello stesso autore "Memorie storiche sopra l’Università e l’Istituto delle Scienze di Bologna e sopra gli stabilimenti e i corpi scientifici alla medesima addetti" (1840).

Nel 1751 Giuseppe Gaetano Bolletti scrive un volume "Dell'origine e de' progressi dell'Instituto delle Scienze di Bologna e di tutte le accademie ad esso unite, con la descrizione delle più notabili cose, che ad uso del mondo letterario nello stesso instituto si conservano" (conservato nella biblioteca dell’Accademia Nazionale dell’Agricoltura e ristampato dalla Clueb nel 1987), edizione ripetuta poi negli anni 1763, 1767, 1769. Nel 1780 tale compito passa a Giuseppe Angelelli e nel 1841 a Gaetano Lenzi.

Nel sito Google books si trovano i due testi del Mazzetti e le edizioni del 1767, 1769, 1780 e 1841.

Dal 1825 fino al 1859 è disponibile il "Kalendarium Archigmnasii Pontificii Bononiensis" in originale nella Biblioteca dell’Archiginnasio e in parte nel sito sotto indicato.

Dal 1859 invece inizia la pubblicazione ininterrotta dell’Annuario dell’Università di Bologna senza indicazione dell’autore. All’inizio un volume di dimensioni modeste, poi sempre più corposo. La pubblicazione non si interrompe neppure durante le guerre: al termine della seconda un anonimo si preoccupa di editare un volumetto che copre con le notizie essenziali il periodo bellico. La pubblicazione prosegue fino all’anno 1976/77.

Nel 1986 l’attuale curatore, prof. Fausto Desalvo, copre sommariamente il periodo dal 1977/78 al 1983/84 e riprende la pubblicazione dal 1984/85 integrando le informazioni con la cronaca degli avvenimenti più significativi. Nei volumi del periodo del Nono Centenario sono riportate le schede illustrative delle manifestazioni organizzate.

La collezione completa degli annuari dal 1859 si trova nella Biblioteca dell’Archiginnasio e nell’Archivio storico dell’Università. Altre copie  sono disponibili presso la Biblioteca Universitaria di Bologna e presso le principali biblioteche nazionali e straniere.