Bilancio sociale 2013

Attraverso questo secondo Bilancio sociale l’Alma Mater prosegue il suo impegno volontario di trasparenza, nell’intento di fornire informazioni condivise per promuovere un dialogo informato con tutti gli interlocutori, interni ed esterni.

Il documento rendiconta l’attività svolta nel 2013, anno che per l’Ateneo ha rappresentato un importante periodo di verifica su diversi fronti.

“Sul fronte della didattica e degli assetti interni, il 2013 ha rappresentato il primo “anno solare” di funzionamento del nuovo assetto riformato delle Scuole e dei Dipartimenti (essendo le nuove strutture partite nell’AA 2012-2013); sul fronte della ricerca, sono stati resi noti i risultati della VQR 2004-2010, che hanno visto l’Alma Mater posizionata ai vertici tra i Mega Atenei in termini di valutazione della produzione scientifica; sul fronte gestionale, l’anno di rendicontazione ha visto un intenso lavoro degli uffici in particolare per gestire il passaggio al Bilancio Unico, entrato in vigore all’inizio del 2014. Infine, a conferma dell’interesse e dell’attenzione dell’Ateneo nei confronti del mondo esterno – e in particolare verso le realtà e le persone che testimoniano una elevata sensibilità sociale e solidale – si segnala tra i diversi riconoscimenti assegnati la consegna della laurea ad honorem al Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi il 30 ottobre 2013.”

Ivano Dionigi
Magnifico Rettore