Magna Charta delle Università

La Magna Charta delle Università europee, che sarà firmata dai Rettori convenuti a Bologna per il IX Centenario dell'Alma Mater, è nata da una proposta avanzata nel 1986 da Bologna alle più antiche Università europee e da esse entusiasticamente accettata.

Nel corso di una riunione in cui erano rappresentate 80 Università europee, svoltasi a Bologna ai primi di giugno del 1987 veniva eletto un Comitato di redazione composto dal Presidente della Conferenza dei Rettori europei, dai Rettori delle Università di Bologna, Parigi I, Leuven, Utrecht, Barcellona, nonché dal prof Giuseppe Caputo dell'Università di Bologna e dal prof. Manuel Nunez Encabo, Presidente della SottoCommissione per le Università dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.

Il testo, che qui si presenta, è il frutto del lavoro di redazione svolto dal Comitato nel gennaio del 1988 a Barcellona.

Esso rispecchia i valori di fondo della tradizione universitaria europea, vuole incoraggiare il rinsaldarsi dei legami fra le Università europee, ma è aperto, per l'universalità della sua ispirazione, anche all'adesione delle Università extraeuropee.

Il testo della Magna Charta è offerto qui nelle lingue in cui esso è stato fino ad ora tradotto: nell'edizione finale di questo opuscolo esso sarà offerto, tuttavia, in tutte le lingue dei Paesi le cui università lo avranno sottoscritto.

Fabio Roversi Monaco
Rettore dell'Università di Bologna